In forma col Ruvido

Winter Surfing, i Migliori Hot Spots Italiani

winter surfing italia

C’è il Surf o Surfing, con tutta l’iconografia di palme e ragazze in costume, chitarre e beach boys. E poi c’è il Winter Surfing. Ma qui il discorso cambia.

“Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a giocare”
(Bluto)

Quindi se c’è da mettersi una muta e sfidare il maestrale più gelido e le mareggiate invernali, i fighetti lasciano il posto agli appassionati, i surfisti veri.

winter surfing italia

E SE NON POSSIAMO ANDARE A BALI a fare Winter Surfing?

Dove si può andare a fare Winter Surfing?
Io che frequento la Versilia non avrei dubbi: un giorno a Tonfano, uno al pontile di Forte e quello dopo al Cinquale per concludere a Piazzale Mazzini, Viareggio.

winter surfing italia

Ma anche girare la penisola con una tavola sul tetto della macchina ha il suo perché, per cui vediamo di scoprire dove ci si diverte fra le onde e le raffiche di vento.

BEACH BREAK O POINT BREAK?

In primis bisogna distinguere fra Beach Break, dove le onde si infrangono sulla sabbia, tipo la Versilia, più adatte ai principianti; Reef, con fondali di barriera corallina, più impegnativi, rari in Italia; Point Break, dove le onde si infrangono sugli scogli, difficili, per surfisti ruvidi, ma affascinanti.

Winter Surfing, IL TIRRENO LA FA DA PADRONE

Quindi, scendendo a sud, ci si può fermare a Livorno e Piombino, sempre con sabbia. Ma io andrei a vedere come si divertono i ragazzi a Ostia e a Civitavecchia, dove il reef è roccioso, come a Santa Marinella.
Poi giù, un bel salto fino alle spiagge di Sperlonga, fino ad arrivare a Serapo, con le sue mareggiate.
Il viaggio verso sud si conclude a Capo Spartivento, roccioso e ventoso, decisamente per gente tosta.
Se invece ci dirigiamo verso Nord, non possiamo non fermarci a Lerici (occhio agli scogli!) e a Capo Marina, vicino a Genova, per arrivare alle rassicuranti sabbie di Arenzano.

winter surfing italia

Windsurf. SARDEGNA E SICILIA, LE NOSTRE HAWAII

Sì, sulle nostre isole si surfa forte, soprattutto in Sardegna, lato occidentale, da Santa Reparata ( sabbiosa) a Baia di Chia, passando per Stintino e Capo Manno, tutti spot rocciosi.

Gli spots siciliani, di conseguenza, sono quelli situati sulla punta ovest dell’isola, a Tonnara Dell’Orsa e Canada Point, a Granitola.

QUINDI? NON RESTA CHE PARTIRE

Così, mentre la banalità imperante porterà i vostri vicini di casa a rompersi tibia e perone sui campi da sci, voi “con una muta che fa da guanto” (cit. Er Piotta) vi ritroverete a fissare i marosi ruggenti sentendovi per un week end come Patrick Swayze 😉

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top