Gente Ruvida

Ryan Gosling: è lui l’erede di Steve McQueen?

Ryan Gosling

Alzi la mano chi non vorrebbe domattina alzarsi dal letto, specchiarsi e vedersi trasformato in Ryan Gosling

Ryan Gosling, PERCHÉ PIACE COSÌ TANTO ALLE DONNE?

Sì dai, perchè Ryan Gosling piaciucchia…bisogna ammetterlo. Signore e signorine si buttano letteralmente ai piedi di questo ragazzo di circa quarant’anni. Sembra che ormai lo abbiano eletto sex symbol permanente, icona maschile del terzo millennio.
Io credo che lui, in maniera più o meno cosciente, si ispiri al grande mito di Steve McQueen, quell’anti eroe ruvido e silenzioso, che recita più con i suoi silenzi e i suoi sguardi che con le parole. Come una specie di lupo solitario tormentato e affascinante.

Ryan Gosling

Ryan Gosling E I MOTORI: ATTRAZIONE FATALE

Il mondo si è accorto  di lui con l’uscita di Drive, rendendolo indimenticabile con la sua intensa recitazione di un ex pilota. Ed è impossibile non essere colpiti dal modo in cui Ryan rende vive le automobili di scena; con quella tensione che non può non ricordare, anche ai più distratti, il mito Steve McQueen. Specie quando sale a bordo della Shelby, contribuendo a definire il personaggio mezzo bianco mezzo nero dell’american hero 3.0.

Ryan Gosling 6

Tornerà in sella (alle due ruote, stavolta) in Come un tuono, nei panni di uno stunt-man rapinatore. E qui, come non rivedere lo Steve centauro a cavallo della sua Husky in Any Given Sunday o della Triumph nella Six Days?

Ryan Gosling,  un ANTI EROE RUVIDO E SEXY

Altro film fondamentale per definire la sua personalità è Only God forgives: noir sanguinario e ipnotico ambientato in una Bangkok notturna, allucinata e onirica. Ryan riveste il  ruolo di un malavitoso organizzatore di incontri clandestini di Muay Thai, che ingaggia una battaglia personale con un violento sergente di polizia, culminante in un violentissimo incontro di Boxe Thai.

HOLLYWOOD SI È ACCORTA DI LUI

Ryan Gosling è sì giovincello, ma ha un curriculum di tutto rispetto: tanta gavetta in televisione e teatro, nonché un’esperienza in cabina di regia e alla produzione. Il suo successo col pubblico femminile gli sta ora aprendo le porte ai blockbuster planetari, come la commedia The nice guys in cui è costretto a sorridere, cosa che non è proprio il suo forte, ma tant’è, questo è il prezzo del successo.

RYAN, ICONA DI STILE?

Diciamolo, Steve era Steve, non aveva bisogno che gli mettessero vestiti addosso, lui era cool punto e stop.
Ryan è più figlio del ventunesimo secolo. Si può dire che è un ottimo testimonial per Armani (e già con questo parte bene): qualunque cosa gli metti addosso gli “sta da Dio”, figurati una giacca di Re Giorgio.

ryan gosling

Dal punto di vista della recitazione a mio parere lascia intuire grandi margini di miglioramento (il suo modello potrebbe essere Ed Norton o anche Al Pacino). Ma deve trovare registi che credano in lui non solo come sex symbol, così come è successo a Matthew MC Counaghy.

Poi c’è anche da sottolineare come Steve MC Queen e Paul Newman, per fare due nomi a caso, fossero uomini a tutto tondo, personaggi anche nella vita privata. A Ryan, per il momento, il destino ha riservato “solo” una moglie splendida (Eva Mendes, scusate se è poco). Il resto, se ci sarà, deve ancora venire.

Ryan Gosling eva mendes
Possiamo concludere che il ragazzo ha ancora tanto da dimostrare, tanta strada da percorrere, ma ha anche i mezzi e il carattere per farlo.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top