Gente Ruvida

Marco Giallini è Rocco Schiavone

La notizia mi ha fatto letteralmente saltare sulla sedia: Marco Giallini sarà il vicequestore Rocco Schiavone a settembre in una fiction di Rai 2, ispirata ai romanzi polizieschi di Antonio Manzini (editi da Sellerio come Il Commissario Montalbano)

marco-giallini-e-rocco-schiavone

CHI È ROCCO SCHIAVONE?

Beh, il Vicequestore (non Commissario, come fa notare sempre Rocco) è nel mio cuore ormai da un paio di anni, come Montalbano, più di Montalbano, perché è un personaggio molto contemporaneo, vicino ai True Detectives di ultima generazione.
Uomo dalle molteplici sfaccettature, antieroe borgataro, gentleman, impeccabile nel suo vetusto Loden e con un paio di Desert Boot sempre ai piedi (Wow!), segue un suo personalissimo codice morale che prevede diverse trasgressioni al “manuale del buon poliziotto”. Inevitabili per uno che, nella sua infanzia, è cresciuto spalla a spalla con quelli che si trova poi dall’altra parte della barricata.

marco-giallini-2
La vita lo ha segnato in maniera definitiva strappandogli la compagna in maniera violenta, forzandolo in un ruolo di “sciupafemmine” cinico ma triste che lo potrebbe accostare al miglior Marlowe.
Le sue vicende sono ambientate fra la Roma delle sue radici e la buia Aosta del suo esilio, dove vive in compagnia del fantasma della moglie.

marco-giallini-3

CHI È MARCO GIALLINI ?

Lui è Il Ruvido per eccellenza, uno dei miei attori preferiti, amico e collega di Valerio Mastrandrea, altro grandissimo componente della “banda dei Romani”, che comprende Ricky Memphis, Claudio Amendola e il resto della curva Sud….
Sempre a cavallo della sua Bonnie (nel suo box anche una Buell è una Speed triple), malato per la Magica (Zemaniano di ferro, ha dichiarato “con questi americani non vinceremo mai un cazzo…”), anche lui borgataro (Romano solo per bucio de culo, sic!) con infanzia difficile: ma come si fa a non amare un personaggio così?

marco-giallini-5

Di lui mi aveva impressionato la maschera del Terribile in Romanzo Criminale, sintesi di cattiveria, cinismo e romanità, così come la raffinatezza del personaggio di Perfetti sconosciuti un esempio di nuova commedia all’italiana, lontana dai cine-panettoni e parente prossima di Risi, Monicelli, Tognazzi e Gassman.

Il “Giallo” è un mito per i bikers romani: su una ruota da quando aveva il Caballero (si, perché Marco è un ragazzo del ’63) tutti ricordano lo schianto che a momenti ce lo portava via prima di Romanzo Criminale.
Niente, le male piante non le frega manco il demonio…il destino si è preso sua moglie (come Rocco Schiavone) ma ha risparmiato lui.

marco-giallini-6

Chiamalo destino, chiamale affinità elettive, i due erano fatti per incontrarsi, in una trasposizione televisiva che ci si augura sia all’altezza.
Diciamo che se fosse stata una produzione di Sky sarei stato più tranquillo…ma nell’attesa ho già adocchiato un loden verde.

marco-giallini-4

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top