Fashion News

5 consigli per far durare i vestiti più a lungo

far durare i vestiti

Abbiamo costruito con fatica il nostro guardaroba, ci abbiamo messo impegno e buon gusto, guardiamo il nostro armadio con un misto di felicità e autostima, ma un brivido si insinua fra le vertebre C2 e C3: come faremo a far durare i vestiti più a lungo e così a prolungare la vita del nostro piccolo patrimonio, garantendo l’adeguata manutenzione e il giusto ricambio?

far durare i vestiti

LA GIACCA, INNANZI TUTTO

Alla fine della faticosa giornata, il gentiluomo si toglie la sua moderna armatura e la osserva: la vostra giacca ha pieghe ovunque e quell’aria un po’ sgualcita che ci preoccupa.
Nessun problema: innanzi tutto qui vi accorgerete se avete speso bene i vostri soldi.
Una giacca di qualità sartoriale e di un tessuto adeguato, che sia Cachemire o un bel super 100, non teme grinze e pieghe, in poco tempo riprende la sua forma senza che ve ne accorgiate.
Questo vale anche per un bel completo di cotone o lino, a patto che si usino alcune accortezze.

far durare i vestiti
Per far durare i vestiti a lungo, innanzi tutto evitate i gesti alla American Gigolò buttando la vostra giacca con nonchalance sul letto o sul divano.
Conservate la gruccia originale dell’abito oppure procuratevene una di legno con la forma delle spalle e di una misura plausibile e usatela immediatamente appena vi levate la vostra giacca.
Il riposo è essenziale per il vostro abito: più lo avete indossato più deve restare appeso per riprendere la sua forma

far durare i vestiti

UNA SPAZZOLA PER AMICA

Prima di riporre la vostra giacca (ma questo vale anche per i pantaloni, jeans compresi) è fondamentale darle una bella spazzolata con mano lieve ma energica (in mancanza di un maggiordomo, esercitatevi…) con una spazzola morbida per rimuovere polvere e fibre, con particolare attenzione alle zone dove la polvere si rifugia, tipo le tasche, le asole o i revers.
Astenersi dai rulli adesivi: purtroppo rilasciano fibre adesive sul tessuto e tendono a rovinarlo.

LA CURA DEI PANTALONI

Dopo averli spazzolati, i pantaloni andrebbero appesi e fissati a due pinze sull’orlo, per farli ritornare alla forma originale.
Qui si apre un capitolo delicato: la stiratura.
Nessuno ama particolarmente stirare e la “stirella ” spesso è un palliativo deludente, per cui è fondamentale armarsi di santa pazienza e di un ferro da stiro adeguato e dare una bella ripassata ai vostri pregiati pantaloni almeno ogni due volte che li indossate.
Ricordatevi sempre il panno umido per proteggere il tessuto…e un bel corso di istruzioni da mamme o sorelle.

PRIMA DELL’ ARMADIO

Adesso che avete fatto riposare la giacca dovete riporla nell’armadio. Soprattutto se la giacca è di lana, ecco un consiglio: prendete la gruccia e appendetela in bagno, chiudete la finestra e aprite il getto dell’acqua calda della doccia.
Fatto? Ok, chiudete il rubinetto e lasciate la giacca per un paio d’ore al vapore per restituire elasticità alle fibre: questo trattamento farà scomparire anche pieghe e cattive odori.
Se poi ci sono delle pieghe persistenti, rivolgetevi alla tintoria di fiducia (mi raccomando…)

far durare i vestiti

E LE SCARPE?

Di questo argomento ho già trattato diffusamente a parte.
Riassumendo: spazzolatele tutti i giorni, lasciatele asciugare lontano da fonti di calore, indossatele almeno a giorni alterni e, se non avete le forme in legno o simili ammennicoli, almeno imbottitele di carta di giornale.

far durare i vestiti

ESSERE MASCHILISTI È ANACRONISTICO

Datemi retta: imparate ad occuparvi del vostro guardaroba: non solo “le mogli di una volta non esistono più” ma anche le mamme deludono ormai…
Poi il sottotitolo di questo blog è “l’eleganza ai tempi della crisi”, quindi, visti i costi di maggiordomi e guardarobiere, per far durare i vestiti a lungo direi che un po’ di manualità non guasta.

far durare i vestiti

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top